Praemium Acerranum 2021: la premiazione del Concorso nazionale di Lingua e Cultura Latina, aspettando il Certamen Acerranum.

Venerdì 16 aprile, alle ore 17, in diretta web si é svolta la Cerimonia di premiazione del Praemium Acerranum 2021. In questo tempo sospeso determinato dalla pandemia da CoVid 19, il D.S. Prof. Giovanni La Montagna e il Comitato tecnico-scientifico composto da docenti di Lettere del Liceo Alfonso Maria de’ Liguori di Acerra hanno ritenuto opportuno non sospendere l’annuale appuntamento con la cultura classica e, in attesa di tornare a celebrare il Certamen Acerranum in presenza, hanno indetto, in modalità telematica, il Praemium Acerranum, che ha visto la partecipazione, per la sezione Laus Italiae, di 84 studenti da 34 Licei Classici e Scientifici di 10 regioni italiane, dalla Sicilia al Piemonte. La sezione denominata Acerrae era invece riservata agli studenti (18) del liceo cittadino. Una scommessa coraggiosa, quella del Praemium, che si   può definire vinta, nella certezza che il solco tracciato continuerà a ricevere semi fecondi di cultura.

I giovani latinisti sono stati chiamati a confrontarsi sfidandosi nell’analisi lessicale, retorica e stilistica di un brano delle Georgiche di Virgilio, di cui è stata anche proposta una traduzione d’autore, senza trascurare l’interpretazione critica del brano assegnato, alla luce dei valori culturali ed umani che l’opera virgiliana sottende.

La premiazione in diretta streaming, ha aperto i lavori con una lectio magistralis del Presidente della Commissione giudicatrice, Chiar.mo Prof. Crescenzo Formicola, con il quale validamente collaborano la D.S. prof.ssa Silvia Rosati, la prof.ssa Anna Lucia Iroso e il prof. Antonio Sena. La lectio, intitolata VARIANTI DI LETTURA:VIRGILIO E GLI “ANTICHI”; NOI E VIRGILIO, ha sottolineato l’”eroismo” dell’agricola e i veri valori da seguire alla ricerca della felicità, in una dotta esposizione alla ricerca degli ipotesti virgiliani, con evidenti e significativi richiami all’ethos e ai valori universali cui solo è possibile affidare una rinascita dell’umanità.

I Premi, messi in palio anche col contributo finanziario di alcuni degli enti patrocinatori dell’iniziativa (Comune di Acerra, Lions Club Valle di Suessola, Rotary Club Acerra-Casalnuovo “Aniello Montano”), sono stati assegnati ai primi tre classificati per entrambe le sezioni, con l’aggiunta, per la sezione esterna, di ben 7 menzioni di merito e di una per la sezione interna.

Alle studentesse e agli studenti classificatisi (1 ° Michele Clemente, Liceo Bonghi Rosmini di Lucera , FG; 2° Mattia Venanzi, Liceo Cardarelli di Tuscania, VT; 3° Lavinia Pizzuti, Liceo Turriziani, Frosinone; per la sezione interna, Alessandra Toscano, Giovanna Petrella, Alessia Guarino) va il nostro plauso e l’invito a non dimenticare mai la grande lezione dei classici.

Commenta